Brenneke: Ogni Mai Più (Vol.1) | Recensione

brenneke ogni mai più recensione

Brenneke ci presenta il nuovo disco Ogni Mai Più (Vol.1), la recensione di Music Voltage

Edoardo Frasso, in arte Brenneke, è un artista della provincia di Varese. Classe 1989.
Si affaccia alla musica all’etá di 20 anni, pubblicando una serie di canzoni e facendo uscire alcuni album. Nel 2020 crea una newsletter chiamata ‘’Ragnatele’’ dove parla della propria esperienza come cantautore italiano indipendente. Il 2 dicembre 2022 pubblica ‘’Ogni Mai Piú (Vol.1)’’, distribuito da The Orchard e Vetrodischi.


Questo EP fa parte di una trilogia che verrá completata prossimamente da altre due pubblicazioni, contiene 5 pezzi ed è anticipato dai singoli ‘’La Vita Immaginata’’ e ‘’Buona Miseria’’.
I brani sono interamente composti e suonati da Edoardo, mentre il mix è stato affidato a Marco Olivi e il master a Giovanni Versari.
La cover del disco vede un’ immagine in bianco e nero, nella quale un gruppo di persone osservano una gabbia con dentro un leone che ruggisce. Le tematiche affrontate sono principalmente le difficoltá nel definire se stessi nonostante il tempo scorra inesorabilmente.


‘’Un punto di incontro tra il rimpianto e la reazione’’ come dice l’artista, una ciclicità di eventi che rimbombano nelle nostre esitenze, dove tutto si crea e tutto si distrugge:
Questo volume è solo il primo di tre; insieme creeranno un percorso che spero mi sarà difficile raccontare con le parole. Se così fosse, significherà che avrò fatto qualcosa di bello. Qualcosa di utile“.
Immergiamoci in questo viaggio che ha tutte credenziali per essere un dolce soffio sull’anima.

brenneke ogni mai più recensione


Il primo brano si intitola ‘’Al Meno Uno’’, un bel beat elettronico contornato dalla voce morbida del nostro interprete.
Una riflessione sulle origini dell’uomo, una canzone, oseremo dire primordiale. Un’ introspezione tipica di chi riflette su ció che siamo e su quello che potremmo essere, d’altronde siamo tutti sotto questo cielo.
‘’Gente Di Successo’’ ha delle atmosfere soft rock, il centro focale di tutto il pezzo è l’io, con una martellante quanto piacevole batteria.


La Vita Immaginata’’ è un bel pezzo pop, che ricorda le atmosfere dei The Giornalisti. Il racconto di una giornata qualunque, all’interno di una vita qualunque, ricordando sempre tenere duro di fronte alle sfide della vita.
‘’Buona Miseria’’ ha un testo criptico: appare come un brano quasi presuntuoso, ma in realtà cela un significato meno intrinseco, è l’essenza della semplicità. Via il superfluo e dentro solo l’essenziale, che talvolta è invisibile agli occhi.


Futuro’’ ha delle ambientazioni futuristiche, musicalmente parlando, sembra un pó fatto apposta.
Ancora una volta si volge lo sguardo ad un domani non sempre certo, che tramite l’immaginazione può darci una visione precisa non di quella che sará, ma che potrebbe non essere. Forse è proprio questa incertezza che ci guida nelle nostre scelte, che possono essere ponderate o di pancia.

brenneke ogni ami più recensione


Una bella sorpresa Brenneke! Siamo molto felici noi del team di Music Voltage di aver potuto recensire questo interessante progetto, pregno di suoni ricercati e di testi che non sono per niente scontati. Canzoni che ti fanno riflettere sullo stato attuale della nostra società, votata molto più all’apparire che all’essere. Un mondo proiettato al consumismo, in cui inesorabilmente i consumati siamo noi. Attendiamo i sequel di questo lavoro, ansiosi di poter recensire nuovi aspetti del mondo di Edoardo Frasso.

Marco Gruttaglia

Scopri di più su MusicVoltage.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.