Prima serata del Festival di Sanremo 2024 : Si riparte!

sanremo 2024 prima serata

Ore 20:45 e la sinfonia del Te Deum di Charpentier ci annuncia l’inizio della settantaquattresima edizione di Sanremo , trasmessa in mondovisione, tutto sulla prima serata di Sanremo 2024 !

Si è finalmente dato il via alla settantaquattresima edizione del festival di Sanremo, siamo all’edizione del 2024, andiamo a vedere insieme come si è svolta la prima serata!

Suona davanti all’Ariston la fanfara del IV reggimento a cavallo dei carabinieri la marcia d’ordinanza dell’arma dei carabinieri: La fedelissima, accompagnati dalla fedele mascotte Briciola,  e ecco che sul palco si staglia come un’apparizione : Marco Mengoni che in questa parentesi importante ci anticipa l’emozione delle prossime 30 canzoni in gara.

Respiro e …” Che abbia inizio il settantaquattresimo Festival di Sanremo”!

A inaugurare la kermesse canora vera e propria è la giovanissima Clara con Diamanti Grezzi.

Elegantissima in un abito estremamente prezioso in contrasto con un make up inesistente, che ancor di più impreziosisce la bellezza di questa giovanissima.Bellissima voce,estremamente melodiosa, e un brano energico e vibrante, un inizio davvero coi fiocchi.

Torna al Festival Sangiovanni di bianco vestito con Finiscimi . Bellissima ballata moderna sentimentale e strappalacrime.

E’ la volta di Fiorella Mannoia con Mariposa .Elegantissima con un abito bianco meraviglioso, la nostra Fiorella sembra aver stretto un patto col diavolo.Il brano è un inno di libertà, scanzonata ,orgogliosamente canta la libertà e l’affermazione di essere donna intesa in tutte le sue meravigliose sfaccettature.

E dopo uno stacchetto di musica gipsy che si ripeteva inspiegabilmente …Arriva Zlatan Ibraihimovich ad affermare la sua “ autorità”, persino sul direttore artistico Amadeus, pretendendo il palco d’onore riservato al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, lo scorso anno. Affronto mal tollerato dal bomber che misura le postazioni di rilievo in base ai goal segnati in carriera….
Ma si scherza!!!!

Arrivano “ allegri e sorridenti”, anche no, i La Sad con Autodistruttivo.
Sicuramente, a parte offrirci un interessante spunto sulla moda capelli, cantano un brano energico e forte , graffiante, che arriva dritto al cuore , come il messaggio che questi ragazzi hanno voluto portare sul palco del festival: prevenire e contrastare il suicidio giovanile .

Di nuovo al Festival di Sanremo , Marco Mengoni che canta Due vite; il brano dei record : vincitore della passata edizione , quarto classificato all’Eurovision,  e vincitore per la migliore composizione nel corso della stessa manifestazione.

Eh si ancora fa una certa sensazione.Onestamente potrebbe essere l’effetto della vista di Mengoni, ma in questa sede il mix è spettacolare, ed è come se un anno non fosse passato.

Purtroppo Marco Mengoni deve andare a svestirsi per  vestire i panni del conduttore, non si sveste lì sul palco, ahimè….Attenderemo comunque il suo esordio sul palco alla conduzione con impazienza.

sanremo 2024 prima serata

Quinto cantante in gara è Irama alla sua quinta partecipazione al festival con Tu no.Sicuramente una canzone dedicata, con l’intento di ricordare qualcuno che non c’è ,ormai lontano; ma il nostro autore si rivolge alla musica, l’unica in grado di veicolare ovunque i messaggi dell’anima .

E’ la volta di Ghali al suo debutto sul palco del festival con Casa Mia. E’ da ammettere che si può provare una grossa invidia, per la capacità che ha questo ragazzo di vestire un abito total glitter con tutta quella eleganza disinvolta; ma tornando alla musica…Bel brano, entrerà sicuramente nelle nostre playlist, ammiccante ed accattivante , quasi da disco anni 80 , tuttavia i temi sono attuali e pungenti , sicuramente nello stile del rapper, e creano un cocktail molto interessante.

Tutto l’orgoglio del Salento con i Negramaro che cantano Ricominciamo tutto; brano etereo ma allo stesso tempo grintoso , una ballata romantica che tocca le più profonde corde del cuore .Un bel regalo da parte dei Negramaro.

Fiorello in collegamento dall’esterno dell’Ariston con la sua dirompente e disarmante allegria, e non si può non dire.” che Festival sarebbe senza Fiorello!”

Ottavo artista in gara è Annalisa sorprendentemente apparsa senza scendere la gradinata ,il brano in gara è Sinceramente.Questo sarà il prossimo tormentone invernale, un bel brano molto dinamico, dalle sonorità anni 80, magistralmente interpretato da una Annalisa che canta di una donna decisa e forte, e non si smentisce , per l’ennesima volta.

Si ricorda Giovan Battista Cutolo, detto JOJO , morto a 24 anni in una sparatoria per difendere un amico.Ancora le note di questo giovane possono vivere e innalzare un grido di giustizia , contro le brutture del mondo, perché la bellezza non ha confini , nemmeno quello posto dalla  morte.

Ma che fine ha fatto il nostro conduttore preferito, Marco Mengoni???Eccolo in tutta la sua magnificenza, dall’alto della scal…No..
Eccolo armato di materassino gonfiabile anti suicidio, scopa anti distruzione di fiori,banchetto, retino cattura spartiti.Non solo bello ma super preparato ad ogni evenienza! Ci permettiamo di proporre il brevetto per l’idea del “preserbacino”, che dire non solo bellissimo ma anche simpatico.

Nono cantante in gara è Mahmood con Tuta Gold .Un brano particolare che riporta in auge le sonorità medio-orientali, sapientemente mixate con l’elettronico, a creare un mix molto accattivante. Lazza inaugura il palco esterno, il Suzuki stage ; nel frattempo giunge Diodato con Ti Muovi.

E’ indiscutibile il gusto di questo autore per i titoli composti da due parole, come anche il fatto che probabilmente abbia qualcuno che non lo faccia dormire . Ma parlando di musica, Diodato ci regala una bellissima ballata dal nostalgico gusto anni 60, alla Jimmy Fontana .

Suona sul Suzuki Stage ; Lazza con Cenere, un brano che non stanca mai.

Omaggio a Toto Cotugno, recentemente scomparso, che ha cantato una delle canzoni più iconiche della nostra musica: Italiano.Stasera con la voce originale , per celebrarlo, suona l’orchestra di Sanremo il brano Gli Amori.

Arriva sul palco un’atleta che ha dato lustro al nostro paese: Federica Brignone , elegantissima e soprattutto semplicemente bellissima.

Giunge sul palco l’attesissima Loredana Bertè per cantare : Pazza; un brano dalla grinta rock esagerata, che canta l’orgoglio di essere Loredana, “perché mi sono odiata abbastanza “  e quindi basta….E’ la storia di Loredana ,ma forse anche la nostra…Quindi “Loredana ti si ama!”( E con quelle gambe ancora di più!)

Per la prima volta arriva a Sanremo Geolier col brano: I P’ Me , tu P’ Te. Un rap declinato in chiave neomelodica , sicuramente orecchiabile, ma per gli amanti del genere.

Siparietto comico di Fiorello che non rispetta nessuna regola e ovviamente viola il patto di non calcare il palco principale fino a sabato, Fiorello è oltre ….Prende in giro persino l’intelligenza artificiale .

sanremo 2024 prima serata

Per la prima volta al Festival Alessandra Amoroso con il brano Fino a Qui.
Sempre finemente abbigliata la nostra cara ragazza, si presenta con un brano che è una ballata autobiografica, struggente e romantica, insomma il solito brano in stile Amoroso.

Dopo l’esibizione di Tedua dalla nave , arrivano sul palco dell’Ariston i The Kolors con: Un Ragazzo ,Una Ragazza.Perfettamente in linea  con lo stile che la band ci ha fatto conoscere , si tratta di un  brano dalle vibes disco anni 80 ,travolgente e incalzante , un brano che si può perfettamente consacrare come prossimo tormentone.

Emozionatissima e splendidamente abbigliata è la volta Angelina Mango al suo esordio, che canta La Noia.Voce splendida e ritmi moderni, che ricordano vagamente l’estro partenopeo, tutta da ballare….Altro che noia!

Uno spettacolo di voce ,musica ed energia :Marco Mengoni”, e da aggiungere un’apparizione da dio greco, uno che anche se leggesse  la lista della spesa …Sortirebbe una certa sensazione!

Purtroppo terminata l’esibizione di Marco Mengoni, tornano sul palco del festival IL VOLO con il brano: CAPOLAVORO.Ovviamente l’ennesima ballata romantica, a metà tra la lirica (inserita a forza di calci) e la musica italiana più tradizionale. Il successo sarà assicurato, ma più per il marketing legato a questo gruppo che per il pregio del brano in sé.

In gara arriva Big Mama,vestita da meringa al gusto liquirizia, con il brano LA RABBIA NON TI BASTA.Sono importanti i temi trattati da questo testo: la lotta la bullismo e al body shaming, ma comunque ci fa ballare su un bel ritmo dance.

Tornano dopo 32 anni al Festival i Ricchi e Poveri con: Ma Non Tutta La Vita.Elegantissimi, allegri e autoironici, in un brano che è un tango, ma in chiave elettronica inaspettatamente coinvolgente, tanto da far ballare tutto il teatro.

Bellissima arriva sul palco Emma, che canta Apnea. Grandissima grinta per questo brano che sente incursioni elettro disco dagli anni 80; tendenza che si può affermare come prevalente durante questo festival.

E’ la volta di Nek e Renga sul palco dell’Ariston con: Pazzo di te .Indovinate il genere di questo brano? Esatto, ennesima ballata, che si conferma innovativa rispetto alle tendenze musicali del festival, visto che riporta in auge la tradizione del bel canto all’italiana degli anni 50 e 60 , dove la potenza vocale la faceva da padrona.

Torna a Sanremo 2024 Mr Rain con Due Altalene , ed ennesima ballatona romantica e strappalacrime …Tutto nella media niente altro da dichiarare.

Debutta sul palco dell’Ariston un “festoso” Gazelle che canta Tutto qui.Stile inconfondibile, intriso di rimpianto e nostalgia, montato ad arte su melodie a metà tra l’indie e lo swing, Curioso mix , ma un artista così geniale può far tutto.

Finalmente tocca a Dargen D’Amico con Onda Alta. Come si può non amarlo tutto tempestato di orsetti, tenerissmo, in totale contrasto con la durezza delle parole di qUesto brano che non le manda a dire! Complimenti a Dargen, al suo coraggio e al suo modo di prendere la parola, e alla sua musica innovativa e geniale.

Splendida Rose Villain che giunge sul palco del Festival a cantare Click boom; bellissima voce, molto potente e pulita, ma lo sappiamo questo; piuttosto il brano: parte da un inciso tradizionale per sfociare in un’inaspettatato rappato.

E’ la volta di un gruppo che arriva da Sanremo giovani:I Santi Francesi che cantano L’amore in bocca.Bellissimo brano, ma comunque una ballata, l’ennesima, ma i ritmi e le melodie finalmente sono davvero innovativi rispetto alla tendenza che si è affermata quest’anno.A confermare le opinioni che si è avuto modo di costruire durante questo Festival giunge la parentesi comica di Marco Mengoni , appesantito dalla “ non propriamente felicità di alcuni brani “ con una citazione della sempre compianta Anna Marchesini.

Artista numero Ventotto è Mannini con Spettacolare, sempre una ballata, melodica , romantica , struggente…Abbiamo capito sto Sanremo vuol farci piangere, lo sa bene quanto siamo sfigati in amore!

Finalmente arriva sul palco Alpha, con i suoi  inconfondibili  allegria , spensieratezza e ottimismo , canta Vai, un Hakuna Matata dei giorni nostri.Spunta alle spalle di Amdeus un Marco Mengoni con una meravigliosa camicia bianca semi aperta, e ci sta : apprezzatissima!

Chiude la prima edizione del festival di Sanremo il Tre con Due crepe.Anche questa una ballata ma dai ritmi dinamici e estremamente ballabili, il testo invece intriso di tristezza e nostalgia il leit motiv della serata.

E’ la volta dell’annuncio della top five di questa sera :

5- Mahmood

4-Diodato

3-Annalisa

2-Angelina Mango

1-Loredana Bertè

Senti come suona

Valentina La Viola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.